Alternanza scuola lavoro: pubblicata la Carta dei Diritti e Doveri

News_carta_diritti

È stata pubblicata la Carta dei diritti e dei doveri degli studenti in alternanza scuola-lavoro. La carta è un regolamento che definisce le linee guida dell’alternanza scuola lavoro e lo statuto delle studentesse e degli studenti, allo scopo di dare l’opportunità di conoscere ambiti professionali, contesti lavorativi e della ricerca. L’obiettivo del progetto alternanza scuola lavoro scuola lavoro è quello di motivare i giovani, orientandoli verso scelte consapevoli.

Il regolamento definisce il rapporto scuola lavoro e le modalità di applicazione agli studenti in regime di alternanza scuola-lavoro, secondo la normativa vigente.

 

Come funziona l’alternanza scuola lavoro

La carta dei diritti e dei doveri si applica agli studenti degli istituti tecnici e professionali, nonché dei licei, impegnati nei percorsi di alternanza negli ultimi tre anni del percorso di studi. I percorsi di alternanza sono parte integrante e coerente del percorso di studi. Tutti i percorsi sono soggetti alla verifica dell’istituzione scolastica, sulla base di apposite convenzioni con le strutture  ospitanti, o con le rispettive associazioni di rappresentanza, o con le camere di commercio,  industria, artigianato e agricoltura, o con gli enti pubblici e privati, ivi inclusi quelli del terzo settore, o con gli ordini professionali, ovvero con i musei e gli altri istituti pubblici e privati.

I percorsi di alternanza sono inseriti nel Piano Triennale dell’Offerta Formativa predisposto dallistituzione scolastica e nel Patto Educativo di corresponsabilità e sono co-progettati con il soggetto ospitante. Inoltre, l’alternanza può essere svolta anche durante la sospensione delle attività didattiche, può essere realizzato anche all’estero secondo le modalità stabilite dalle istituzioni scolastiche.
La durata delle attività giornaliere svolte in regime di alternanza non può superare l’orario indicato nella convenzione stipulata tra l’istituzione scolastica e la struttura ospitante.

 

Diritti e doveri degli studenti in alternanza scuola lavoro

Gli studenti svolgono esperienze in regime di alternanza, per una durata complessiva di almeno 400 ore negli istituti tecnici e in quelli professionali e di almeno 200 ore nei licei, negli ultimi tre anni del percorso di studi.

Gli stessi hanno il diritto di:

  • svolgere il percorso in un ambiente di apprendimento favorevole alla crescita della persona e ad una formazione qualificata e coerente con l’indirizzo di studio seguito;
  • dettagliata informazione sul progetto e sulle sue finalità educative e formative;
  • al riconoscimento dei risultati di apprendimento conseguiti, in termini di competenze, abilità e conoscenze;

Per gli studenti disabili, i percorsi di alternanza sono realizzati in modo da promuovere l’autonomia nell’inserimento nel mondo del lavoro.

Gli studenti in alternanza sono tenuti a:

  • garantire l’effettiva frequenza delle attività formative erogate dal soggetto ospitante, che sono parte integrante del curricolo scolastico;
  • rispettare le norme in materia di igiene, salute e sicurezza sui luoghi di lavoro; ottemperare agli obblighi di riservatezza per quanto attiene a dati, informazioni e conoscenze acquisiti durante lo svolgimento dell’esperienza in alternanza.

Sul sito del MIUR è possibile leggere la versione integrale della Carta dei diritti e dei doveri degli studenti in Alternanza Scuola-lavoro.

ARTICOLI CORRELATI