Avviso For.Te. 4/2018 – Proroga

avvisoFORTE_news

Il Fondo For.Te. ha decretato la riapertura dell’Avviso 4/2018 “Formazione a Sostegno del settore Socio-Sanitario”, stabilendo una nuova scadenza per la presentazione dei piani formativi. Il Consiglio di Amministrazione, preso atto del residuo finale dalla scadenza del 16/10/2018 (pari ad euro 1.001.675,69), ha stanziato ulteriori euro 2.998.324,31 per un importo totale di euro 4.000.000,00. Pertanto, i Soggetti presentatori potranno far pervenire i Piani formativi entro e non oltre le ore 18:00 del 14 marzo 2019, esclusivamente attraverso l’applicazione informatica.

Piani Formativi finanziabili dall’Avviso 4/2018 Fondo For.Te.

Il Fondo Forte ha lo scopo di supportare le aziende ed organizzazioni che operano nel settore dei servizi sanitari e socio sanitari-assistenziali, dagli studi medici, alle case di cura, cliniche, laboratori di analisi, ospedali, strutture residenziali di assistenza a persone anziani, disabili, comunità, ecc.

Occorrono, dunque, servizi differenziati, flessibili e personalizzati, condivisione di metodologie, strumenti, approcci innovativi e volti al miglioramento continuo. Ciò richiede, per le diverse figure professionali, competenze manageriali e tecniche sempre crescenti e avanzate.

I Piani formativi dovranno far riferimento ai seguenti ambiti:

  • Area Psicorelazionale;
  • Area Clinical Governance e Gestione del Rischio;
  • Area Competenze tecniche, anche finalizzate all’acquisizione di qualifiche;
  • Area Innovazione Tecnologica;
  • Area alimentazione, cura e pulizia degli ambienti;
  • Area management risorse umane e strumentazione;
  • Area amministrativa, compresa la corretta rilevazione ed il controllo dei costi delle prestazioni sanitarie.

I Piani formativi finanziati devono essere inclusi in uno dei seguenti ambiti:

  • aziendali, finalizzati a soddisfare esigenze espresse da singole aziende, gruppi di impresa, consorzi, reti di impresa e aziende costituite in associazioni temporanee;
  • pluriaziendali, finalizzati ad una pluralità di aziende che esprimano gli stessi fabbisogni ed obiettivi formativi, insistenti sullo stesso territorio, provinciale o regionale, oppure ad aziende che appartengano alla stessa categoria merceologica e/o settore.

Ciascun Piano formativo può riguardare uno solo dei suddetti ambiti. Inoltre i soggetti presentatori dei Piani, se beneficiari, e le imprese beneficiarie, devono risultare aderenti a For.Te. per tutta la durata del Piano.

Struttura dei Piani formativi aziendali

Un Piano formativo aziendale si identifica in un progetto organico dove siano previste una serie di attività tra loro coerentemente integrate e complementari:

  • Attività preparatorie, di accompagnamento e misure trasversali, relative all’analisi della domanda, alla diagnosi e rilevazione dei fabbisogni, alla definizione con le aziende dei modelli e delle metodologie di intervento, nonché allo svolgimento di attività di accompagnamento e supporto alla formazione.
  • Attività non formative: progettazione di dettaglio; coordinamento e amministrazione del Piano; promozione delle attività e delle azioni del Piano; monitoraggio e valutazione delle attività e delle azioni del Piano; diffusione e trasferimento dei risultati, con specifico riferimento ai Piani territoriali/settoriali.
  • Attività di erogazione della formazione in forma individuale e/o collettiva, realizzate sulla base dei contenuti, modalità, metodologie indicati nel Piano presentato al Fondo. Sono comprese le attività di orientamento dei partecipanti e di bilancio delle competenze, in ingresso ed al termine dei percorsi formativi, la certificazione delle competenze acquisite.

La formazione può essere erogata attraverso le seguenti modalità: aula, seminari, FaD (Formazione a Distanza), affiancamento, training on the job, coaching, outdoor e in ogni Piano formativo aziendale sono consentite più modalità di erogazione della formazione.

Ciascun modulo deve prevedere da un minimo di 8 ore di durata ad un massimo di 100 ore e il singolo lavoratore può frequentare un massimo di 100 ore di formazione, in uno o più moduli. Tutti i percorsi formativi devono concludersi con la verifica dell’apprendimento da parte dei partecipanti, con modalità di verifica adeguate rispetto agli obiettivi.

Finalità dei piani formativi

Le azioni formative ammesse a finanziamento (contenute nei progetti, parti integranti del Piano formativo) possono rispondere ad una o più delle seguenti finalità:

  • aggiornamento continuo;
  • riqualificazione professionale;
  • pari opportunità;
  • adeguamento e riconversione delle competenze

Per qualsiasi ulteriore informazione si rimanda al sito del Fondo www.fondoforte.it.

Etichette

ARTICOLI CORRELATI