COME CONVERTIRE L’EIPASS IN CREDITI FORMATIVI

EIPASS-News

La Certificazione EIPASS, acronimo di European Informatics Passport, è uno strumento molto utile non solo per migliorare le proprie conoscenze informatiche, ma anche per inserirsi nel mondo del lavoro.

Dopo aver visto quali sono le differenze tra EIPASS ed ECDL, mettendo a confronto le due certificazioni europee, è importante sottolineare che EIPASS è una delle certificazioni informatiche riconosciute anche all’estero, perché è proprio costruita seguendo regole internazionali.

Inoltre, rappresenta, infatti, un’ottima opportunità, come abbiamo già detto, non solo dal punto di vista della formazione, ma anche e soprattutto come punteggio in graduatorie e concorsi pubblici.

Esiste, però, un altro contesto nel quale poter sfruttare al meglio le competenze acquisite con questa certificazione: i crediti formativi universitari. Cerchiamo di capire meglio come poter sfruttare l’opportunità.

 

EIPASS E I CREDITI FORMATIVI UNIVERSITARI

La precisazione è doverosa: i crediti formativi universitari (CFU), sono un metro di misura che indica la quantità di lavoro necessaria ai fini dell’apprendimento, comprensiva di lezioni in aula, a distanza e ore di studio a casa, in gruppo o in autonomia.
È noto che ogni credito formativo corrisponde a circa 25 ore di formazione in senso lato e per ogni anno accademico ogni studente necessita di almeno 60 crediti formativi, per un totale di 1500 ore circa. Naturalmente, si tratta di una misura indicativa, il tempo necessario ad una persona per apprendere determinate nozioni potrebbe essere ben diverso rispetto ad un’altra.

A seguito del processo di studio e formazione, si sostiene un esame che certifica le competenze, le abilità acquisite e si conseguono i crediti formativi universitari previsti per quella specifica materia.

Attraverso i crediti formativi universitari è possibile comparare i corsi di studio delle diverse università, facilitando la mobilità degli studenti che desiderano spostarsi da un corso di studio ad un altro e da un’università all’altra.

Chiarito cosa sono i crediti formativi universitari e posto che per conseguire la certificazione Eipass è necessario seguire corsi online e conseguire una serie di ore di studio e formazione, oltre a sostenere gli esami, vien da sé che può essere idonea al fine di ottenerne per il proprio percorso di studi.

Molte università riconoscono un certo numero di crediti formativi a seguito di attività che portano al conseguimento di certificazioni, purché abbiano caratteristiche oggettive di formazione e utilità. In questo contesto, rientra la certificazione Eipass, che garantisce competenze acquisite dai candidati, in questo caso studenti, dopo il superamento di esami di valutazione.

In suddette università, la certificazione Eipass è valida per il superamento di esami di Informatica di base.

Lo studente può recarsi presso la Segreteria della propria università e presentare la certificazione che gli dà diritto al riconoscimento dei relativi crediti e, di conseguenza, all’esonero dall’esame stesso. Per la convalida è necessario esibire il certificato, per consentire le dovute verifiche.

La serietà degli organismi certificatori fa sì che la gran parte delle università italiane riconosca la formazione e le competenze acquisite dallo studente, standardizzate dal programma universalmente riconosciuto della certificazione.

 

ACQUISIRE CONOSCENZE INFORMATICHE CON IL CORSO EIPASS 7 MODULI

L’iter per il conseguimento del titolo è organizzato sulla base di standard europei che non solo rendono il corso e il certificato finale riconosciuti e sostenuti dall’Unione Europea, validi a livello internazionale, ma consentono a chiunque voglia sostenerli di poterlo fare in qualunque Paese, proprio perché le procedure, i documenti, i test d’esame, le competenze del personale e le procedure di erogazione sono gli stessi in ciascun Paese si decida di sostenerlo.

Il certificato finale si ottiene a seguito del superamento di un esame, che si svolge in 7 moduli:

  • Fondamenti dell’Information Technology / IT Basic Concept;
  • Gestione funzioni di base del sistema operativo;
  • Word Processing/Videoscrittura;
  • Foglio elettronico/Spreadsheet;
  • Gestione di dati strutturati/Database;
  • Presentazioni multimediali/slideshow;
  • Internet & Networking

Ogni modulo è formato da 30 domande a cui rispondere correttamente in 30 minuti; il 75% delle risposte corrette decreta il superamento dell’esame. Le prove possono essere svolte in sessioni diverse, senza costi ulteriori, oppure in un’unica sessione, un modulo dopo l’altro.

 

A CHI SI RIVOLGONO I CORSI

Frequentare uno dei corsi a catalogo può essere utile a diverse categorie:

  • studenti, come abbiamo già detto, per ottenere crediti formativi universitari utili alla propria carriera e per essere esonerati del tutto o in parte dal dover sostenere l’esame di informatica;
  • candidati a concorsi pubblici, per ottenere crediti e aumentare, di conseguenza il punteggio;
  • personale A.T.A., per ottenere maggiore punteggio e un titolo valido ai fini dello scorrimento delle graduatorie dalla prima a terza fascia di istituto;
  • chi cerca lavoro, per certificare competenze informatiche.

ARTICOLI CORRELATI