Guida CV: come realizzare un portfolio online e impressionare i recruiter

News-Sito_portfolio

Siamo nel 2020 ed è proprio vero che, ormai, a parlare per noi sono le immagini. In un’era in cui il curriculum vitae Europeo è da tempo superato, tendiamo sempre più a comunicare ciò che siamo e ciò che facciamo attraverso un’immagine, una foto, una gif. A questa necessità sopperiscono il video cv e il curriculum vitae creativo, ad esempio. A questi, in alcuni casi e per alcuni professionisti, è buona norma accompagnare un Portfolio. Ma come si realizza un portfolio moderno e accattivante? Ecco i nostri consigli!

Perché il Portfolio cartaceo non funziona più

Dunque, rimbocchiamoci le maniche e iniziamo a capire i motivi per cui noi, amanti del portfolio cartaceo, siamo “fuori tempo”.  Il portfolio cartaceo ci permette di mostrare in modo professionale le nostre capacità, ma continui aggiornamenti richiedono uno sforzo troppo oneroso sia in termini di tempo che di denaro. Beh, oggi non ce lo possiamo permettere! Il portfolio cartaceo sicuramente racchiudere diverse informazioni sul nostro stile e sulla nostra capacità di esprimere qualcosa di unico e straordinario ma, purtroppo, le sue possibilità di diffusione sono davvero ridotte.

Come creare un Portfolio Online

Il consiglio nell’immediato è: accendiamo i nostri pc, apriamo Google Chrome e digitiamo “come creare un free portfolio online” o “come creare un portfolio online gratuito”. Tuttavia, alle volte, si ha bisogno di una guida più affidabile che vada a “mettere ordine” nel caos “internettiano”.

Per prima cosa individuiamo i cosiddetti Network Online, piattaforme che ci permettono di diffondere i nostri lavori e confrontarli con quelli altrui, attraverso scambi di feedback e opinioni che possano permetterci di crescere professionalmente. Questa non è immaginazione ma esiste! La piattaforma si chiama Behance e, cosa importante, è gratuita. Inoltre, accedervi è davvero semplice e, per queste ragioni, rappresenta un ottimo network per farsi conoscere dal mercato!

Dopo aver scambiato opinioni e critiche, esserci fatti venire una crisi di coscienza per aver realizzato che non siamo gli unici al mondo ad avere una qualche vena artistica, non ci resta che “puntare i piedi” nel caos, fermarci e creare un sito internet dove poter essere finalmente protagonisti, quanto meno del nostro portfolio. Dalle parole all’azione ci vuole solo una grande e sana forza di volontà: come creiamo il nostro sito internet, se non ci va di affidare i nostri “risparmi” ad un professionista? In risposta al nostro quesito, esiste un CMS (Content Management System), in poche parole un software per gestire la creazione di contenuti su un sito web: WordPress. Intuitivo, di facile utilizzo e ricco di temi da scegliere (di ogni tipo e per qualunque tasca). WordPress ha una diffusione di massa e fortunatamente possiamo trovare blog in nostro soccorso dove gli utenti sono disposti a condividere il proprio know how, ma senza preoccuparci troppo, qualche errore ci è ancora concesso.

Ricordate che sbagliare non significa fallire, l’importante è provare!

Ovviamente la strada è ancora lunga, dobbiamo prendere abbagli e cadere in errore. Magari ci sentiremo un po’ come quei calciatori che, al momento decisivo di tirare un rigore, s’impappinano e calciano il pallone alle stelle. Il “fallimento” riecheggerà nell’esultanza dei nostri “competitors” ma, dopotutto, ci avremo provato, ricordandoci che solo “chi non fa non sbaglia”. In bocca al lupo!

Etichette

ARTICOLI CORRELATI