Come diventare formatore EIPASS

Diventare-formatore-Eipass

EIPASS è l’acronimo di European Informatics Passport (Passaporto Europeo di Informatica), il programma internazionale di certificazione informatica erogato in esclusiva da CERTIPASS in tutto il mondo. In questo articolo, cercheremo di rispondere a tutte le domande più frequenti in materia EIPASS e di spiegare come diventare formatore EIPASS certificato.

 

Che cos’è l’EIPASS?

Prima di tutto è bene sapere che il titolo EIPASS è riconosciuto come credito formativo nell’ambito scolastico e universitario ed è valido come “attestato di addestramento professionale”. E’ utile per incrementare il punteggio in bandi, concorsi e graduatorie. Tutte le certificazioni EIPASS sono strutturate in base a regole e procedure condivise a livello internazionale. Questo è un aspetto importante per il riconoscimento delle certificazioni informatiche nei diversi paesi, ma anche per le aziende in cerca di personale qualificato.

 

A chi conviene conseguire l’EIPASS?

I corsi EIPASS sono destinati a tutti coloro che vogliono aggiornare e certificare il possesso di competenze in ambito ICT, aggiungendo valore al proprio CV.

L’ente di Formazione, Formamentis, eroga diversi corsi di formazione per diventare formatore EIPASS, certificatore eipass o esaminatore. Tra questi c’è il corso EIPASS Teacher, il primo programma di certificazione delle competenze digitali dedicato alla formazione Docenti e Formatori che intendono conoscere le potenzialità dei nuovi strumenti offerti principalmente dalla Rete, ma non solo, per integrarli nella didattica e che vogliono certificare le loro competenze specifiche per il settore, attraverso una conoscenza reale degli strumenti digitali e una riflessione metodologica sulla loro applicazione in ambito scolastico.

 

Come diventare esaminatore EIPASS?

L’esaminatore EIPASS ricopre un ruolo di garanzia per il candidato, nella fase più delicata del suo percorso, finalizzato all’acquisizione della certificazione, ovvero, la prova d’esame. L’esaminatore è parte integrante del personale preposto alla gestione dell’Ei-Center che tramite il proprio rappresentante, ne presenta formale candidatura a CERTIPASS. Una volta abilitato, l’esaminatore deve formarsi tramite gli strumenti didattici messi a sua disposizione e superare un’apposita prova di abilitazione.

 

Che cos’è un centro Ei-Center?

I servizi EIPASS sono distribuiti attraverso il network degli Ei-Center, centri autorizzati al rilascio delle certificazioni EIPASS presenti in tutto il mondo.
Possono accreditarsi come Ei-Center tutti i Centri educativi e formativi, pubblici o privati, quali Istituti Scolastici di ogni ordine e grado, Università e Centri di formazione, che siano in linea con i requisiti e gli standard di qualità definiti a livello internazionale.

L’Ente che sceglie di entrare nel mondo EIPASS diventa un punto di riferimento per tutti gli utenti che vogliono acquisire conoscenze o approfondire e aggiornare competenze in ambito ICT, offrendo i corsi online e le certificazioni EIPASS, spendibili in ambito scolastico, universitario e lavorativo.

 

Come diventare formatore EIPASS?

A differenza del formatore aziendale, un freelance operativo in contesti aziendali, il formatore EIPASS è il referente dell’Ei-Center che cura l’organizzazione e tiene i corsi di formazione finalizzati all’acquisizione delle certificazioni EIPASS. È un professionista che si qualifica tramite strumenti didattici appositamente elaborati, possiede specifiche nozioni che lo caratterizzano come “esperto nel settore ICT”, conosce perfettamente tutti i programmi di certificazione EIPASS. Per diventare formatore EIPASS è necessario superare un’apposita prova di abilitazione online.

La certificazione EIPASS è utile?

Conseguire la Certificazione EIPASS qualifica e aggiunge valore al Curriculum Vitae, in quanto permette al Candidato di dimostrare il sicuro possesso di competenze digitali, secondo standard oggettivamente condivisi. Il conseguimento della Certificazione EIPASS può quindi essere utile nella ricerca di un lavoro ma deve essere chiaro che non garantisce in sé uno sbocco lavorativo, in quanto non è una qualifica professionale, ma una componente trasversale e comune a molte qualifiche professionali.

Etichette

ARTICOLI CORRELATI