Come funziona la Cassa Integrazione

News-Sito_cassa_integrazione

La Cassa integrazione, anche meglio conosciuta con l’acronimo CIG, si divide in diverse forme: straordinaria, ordinaria e in deroga. Quali sono le differenze? A chi si rivolge la cassa integrazione, come farne richiesta e come ottenere l’esenzione ticket anche per i cassaintegrati? In questo articolo redatto dalla nostra Agenzia per il Lavoro, cercheremo di dettare le linee guida sull’argomento, dando le risposte alle domande più frequenti che gli utenti e i cittadini si pongono in materia di cassa integrazione.

 

Cos’è la Cassa Integrazione

Prima di tutto è importante dire che la Cassa Integrazione è nata per aiutare i lavoratori qualora l’azienda si trovasse in situazioni di forte difficoltà, come un fallimento o una chiusura improvvisa Si tratta di una misura ideata per difendere il reddito dei lavoratori. In questo caso i lavoratori che possono acquisire la cassa integrazione ed essere dunque tutelati, devono rispettare alcune norme e tempi necessari, ma questo lo vedremo più avanti. La CIG è prevista dalla nostra legge e solitamente è compito dell’Inps (o l’Inpgi nel caso dei giornalisti) erogarla

 

Cassa Integrazione in deroga, ordinaria, straordinaria 

Esistono diversi tipi di CIG: ordinariastraordinaria e in deroga a seconda dei lavoratori. Questa differenza si deve anche all’entrata in vigore del Jobs Act.

Per Cassa integrazione ordinaria, ci riferiamo ad un momento di crisi finanziaria dell’azienda che non dipende dalla direzione o dalla società, ma per cause o calamità naturali.

Mentre per Cassa integrazione straordinaria, ci riferiamo al fallimento dell’azienda e ad una possibile imminente chiusura.

Infine, per Cassa integrazione in deroga, ci riferiamo ad una integrazione di stipendio per il lavoratore nel caso in cui le prime due tipologie di CIG siano già state usate.

 

A chi spetta la Cassa Integrazione

Per percepire la cassa integrazione c’è bisogno che il lavoratore ha maturato almeno 90 giorni di lavoro presso l’azienda, successivamente fallita.

 

Quando fare richiesta CIG?

La richiesta deve essere presentata entro il termine di 15 giorni dall’inizio della sospensione o riduzione dell’attività lavorativa. La domanda deve essere fatta in via telematica tramite apposita procedura all’INPS.

Etichette

ARTICOLI CORRELATI