Contratti di lavoro: part time e full time

News-Sito_contratti_lavoro

Quali sono le differenze di un contratto di lavoro part time o full time? Sicuramente nella gestione del tempo e delle ore di lavoro svolte, ma ci sono anche differenze in merito di clausole contrattuali e diritti. In questo articolo vedremo cosa accade per chi sceglie un lavoretto part time e quanti tipi di contratti “metà tempo” esistono in Italia. Soprattutto, come avviene la trasformazione del contratto da part time a full time.

Contratti di lavoro part-time

Scegliere un lavoretto part-time significa scegliere un contratto di lavoro flessibile, con un orario stabilito che consente una maggiore capacità di gestire il proprio tempo. I lavori part time, infatti, hanno una riduzione nell’orario di lavoro, rispetto ad un full time, quindi un tempo pieno. Lavorare in part time significa, svolgere almeno dalle quattro o cinque ore di lavoro al giorno, avendo anche una gestione del tempo decisamente più flessibile. Il contratto di lavoro in part-time

Il contratto di lavoro part-time viene considerato come un contratto di lavoro subordinato, e può essere sia a tempo determinato che indeterminato. L’azienda può scegliere un contratto a tempo rinnovabile ogni tre o sei mesi o sottoscriverlo con un tempo indefinito. Inoltre, esistono varie tipologie come il contratto part time verticale e orizzontale. Vediamo la differenza.

Part time orizzontale

Si definisce orizzontale quando la riduzione dell’orario di lavoro si riferisce all’orario giornaliero svolto dal lavoratore;

Part time verticale

Mentre questo tipo di contrato viene somministrato quando la prestazione del lavoratore è a tempo pieno, ma su diversi giorni della settimana. Ad esempio un lavoratore che non lavora in ufficio tutti i giorni per quattro ore, ma per tre giorni alla settimana, raggiungendo le otto ore lavorative.

Infine, il lavoratore può chiedere al datore di lavoro la trasformazione da part time a full time, che deve essere obbligatoriamente per legge, convalidata dalla direzione provinciale del lavoro.

Part time e full time: le differenze

Ho un contratto part time ma lavoro full time? Sicuramente una prima differenza tra un contratto di lavoro in part time e full time è il tempo. Con un contratto di lavoro a tempo pieno, il lavoratore svolge almeno 40 ore settimanali. Il contratto di lavoro a tempo pieno, è uno dei contratti più somministrati oggi in Italia. Nonostante il part time e full time garantiscono gli stessi diritti, le persone oggi tendono a scegliere un contratto di lavoro a tempo parziale, con possibilità di gestirsi gli orari di lavoro e il tempo.

Etichette