Diritto alla privacy e alla riservatezza dei dati sanitari

News-Sito_Privacy-nel-settore-sanitario

Il diritto alla privacy e il diritto alla riservatezza sul trattamento dati sensibili e dati sanitari, sono questioni molto importanti che i medici sono obbligati a rispettare nel momento in cui prendono in cura un paziente. Per questo la privacy in sanità è un diritto molto importante: è il rispetto verso il cittadino e la legge che disciplinano la tutela dei dati personali in ambito sanitario. In questo articolo parleremo di privacy e sanità e quale denuncia può nascere nel caso un cui si verifichi una violazione della privacy.

Diritto alla privacy e diritto alla riservatezza

La privacy all’interno di un ospedale va rispettata e tutelata nel momento in cui il medico avvia l’informativa, sottoscritta dal cittadino o paziente in caso di ricovero, per un utilizzo futuro dei dati sanitari. A tutelare i dati dei cittadini all’interno di presidi ospedalieri c’è la legge n.196 che riguarda il codice della privacy e della protezione dei dati personali.

Al paziente nel momento del trattamento dei dati viene proposta un’informativa dove si scrivo  i motivi e le finalità della raccolta dei dati, le conseguenze in caso di rifiuto, e il modo in cui questi dati possono essere comunicati a terzi. I dati sanitari sono utili per capire lo stato di salute del cittadino che si sottopone all’informativa, si considerano dati personali utili all’interno di un contesto sanitario: vita sessuale del pazienze, età, malattie o patologie genetiche, informazioni sullo stato mentale.

Per non incappare in denunce per violazione di privacy, il trattamento dei dati, una volta finita la procedura, necessita obbligatoriamente del consenso dell’interessato, che è tenuto a registrare la sua volontà.

Trattamento dati sensibili: corso privacy e corsi ECM

Esitono tanti corsi di formazione in ambito sanitario, sulla gestione dei rischi, dei pazienti e corsi sulla privacy. Formamentis, in quanto ente di formazione, ha erogato un catalogo fitto di corsi ECM in FAD, utili per i professionisti del settore che hanno l’obbligo della formazione continua. Infatti, la  formazione ECM è obbligatoria ed è stabilito dal Codice Deontologico, intesa come un diritto dei cittadini. 

Il campo sanitario è un campo vasto, dai medici chirurghi, pediatri, ortopedici, operatori socio sanitari, infermieri, chirurgia plastica, generale, cardiochirurghi, neurochirurghi e così via. Non esiste una sola formazione per tutti, ogni settore deve specializzarsi a seconda delle innovazione e delle scoperte scientifiche. I corsi ECM in FAD possono essere svolti in aula o online. Sul catalogo corsi Formamentis possiamo trovare:

  • il Corso Privacy: l’applicazione del nuovo Regolamento europeo GDPR in materia di protezione dei dati;
    il Corso sulla gestione del paziente nell’integrazione ospedale territorio;
  • il corso ECM Gestione del rischio clinico;
  • il Corso sulla relazione tra operatore sanitario e utente. 

Ma la formazione in questo campo, soprattutto quando parliamo di tutela della privacy e del trattamento dei dati personali, è in continua evoluzione anche in vista dell’ultimo cambio della normativa. Gli ordini professionali come gli avvocati o i giornalisti, hanno l’obbligo di formazione e di crediti formativi. Nel caso dei medici parliamo dei crediti ECM, utili a capire quanti corsi sono stati sostenuti nell’arco di 12 mesi.

Etichette

ARTICOLI CORRELATI