E-commerce Project Manager

News-Sito_E-commerce-Project-Manager

L’E-commerce Project Manager (in italiano “responsabile del progetto e-commerce”) è una figura tanto complessa quanto richiesta. Ma chi è e cosa fa l’E-commerce Project Manager? Quali sono i requisiti per diventare E-commerce Project Manager?

Chi è e cosa fa l’E-commerce Project Manager

Il responsabile del progetto e-commerce è colui che si occupa della realizzazione di un e-commerce aziendale. Ha il compito di gestire sia la fase di progettazione che la realizzazione del progetto di vendita on-line. Valutazione e pianificazione, dunque, sono elementi indispensabili per raggiungere gli obiettivi e accontentare il cliente, assicurando il rispetto di costi, tempi e qualità.

Per attuare una strategia di sviluppo efficace è fondamentale mettere in campo strumenti basati su un marketing pianificato attraverso specifiche analisi di mercato. Sono diversi, infatti, gli aspetti che un E-commerce Project Manager deve considerare per la realizzazione di un sito di vendita on-line. Le parole chiave per la realizzazione di un sito di vendita on-line efficace sono: strategia d’azione, analisi di mercato, business plan mirato.

Riassumendo, i principali compiti dell’E-commerce Manager sono:

  • definire le strategie di vendita on-line;
  • gestire le vendite on-line;
  • curare i cataloghi dei prodotti/servizi;
  • monitorare l’andamento delle vendite;
  • analizzare le informazioni relative ai clienti.

Competenze E-commerce Project Manager

Un E-commerce Manager, detto anche “E-commerce Specialist”, deve necessariamente possedere competenze eterogenee, che vanno da quelle strettamente economiche a quelle digitali, passando per competenze di marketing e di posizionamento in rete del web store. Nello specifico, è fondamentale una conoscenza ampia ed approfondita degli strumenti di web marketing (sia mobile che on-site). Così come è di estrema importanza la conoscenza del mondo del retail (vendita al dettaglio).

Come detto, l’E-commerce Project Manager deve: possedere competenze digitali per la gestione dei canali di vendita; definire le strategie di marketing aziendale; analizzare la concorrenza; esaminare i flussi di dati. A tal proposito, di fondamentale importanza è la conoscenza degli strumenti di analytics per monitorare l’andamento di tutti i piani di marketing avviati, al fine di incrementare il traffico sul web store, analizzando gli indicatori di performance delle attività.

Mediante tali strumenti sarà possibile definire, attraverso lo studio del KPI (Key Performance Indicator) e di altri parametri, una serie di keywords (parole chiave) che apriranno la strada verso un’ottima indicizzazione. Per raggiungere tali obiettivi, l’E-commerce Manager deve “camminare a braccetto” con il reparto marketing dell’azienda, con lo sviluppatore web e con il “SEO Specialist”, figura fondamentale per ottimizzare le pagine dello store on-line, favorendone la visibilità all’interno della rete. Inoltre, alle volte, può avvalersi dell’ausilio di un Virtual Visual Merchandiser.

Come diventare E-commerce Project Manager

Fino a qualche anno fa vi era pochissime scuole di formazione per diventare E-commerce Manager ed afferivano genericamente alla sfera del web marketing. Col passare del tempo, però, sono nati percorsi di studio mirati all’e-commerce e corsi on-line specifici per la gestione di progetti di vendita on-line.

Ovviamente, la teoria non è sufficiente ma, come spesso accade, sarà l’esperienza a fare la differenza. Conoscere costi, strategie di risparmio e confrontarsi con mille differenti richieste e problematiche sono, infatti, aspetti cruciali che nessun percorso di studi, esclusivamente teorico, può offrire.

Sbocchi lavorativi e stipendio dell’E-commerce Project Manager

L’E-commerce Project Manager è, senza dubbio, uno dei profili più interessanti tra le professioni emergenti in materia di “economia digitale”. Il suo appeal sul mercato del lavoro è cresciuto di pari passo allo sviluppo del commercio elettronico e la complessità delle sue funzioni lo rendono merce rara e preziosa.

L’E-commerce Project Manager può essere, in base alle dimensioni o possibilità dell’azienda, una figura esterna o interna. Un E-commerce Manager esterno può lavorare tranquillamente da casa ma, per massimizzare i risultati, è fondamentale che abbia un contatto diretto con gli oggetti che andrà a vendere, visitando i magazzini e toccando con mano i prodotti.

Diversi sono gli aspetti che incidono sullo stipendio di un E-commerce Project Manager: dimensione del progetto; abilità dell’E-commerce Manager stesso; mansioni affidategli; grandezza dell’azienda committente. Per grandi linee si può dire che una retribuzione lorda può oscillare tra i 30.000 e gli 80.000 euro annui.