Garanzia Giovani Campania 2018-2020: normativa e piano

News-Sito_GG

La Giunta della Regione Campania ha approvato, il 13/11/2018, il nuovo piano attuativo regionale di Garanzia Giovani, per il biennio 2018-2020, stanziando un budget di oltre 200 milioni di euro. La dotazione finanziaria, per la Campania, passa così dai circa 190 milioni a disposizione nel 2014 ai 221.767.282,00 milioni, nei prossimi due anni, per l’attuazione delle misure della nuova fase.

Nuovo piano della Regione Campania “Garanzia Giovani” 

Dopo il successo registrato nella Fase 1, la programmazione e l’attuazione della nuova Garanzia Giovani Campania si inserisce nelle strategie di contrasto alla disoccupazione giovanile, pianificate dalla Regione, nell’ottica di integrare le politiche messe in campo a favore dei giovani con la programmazione del FSE.

La garanzia per i giovani ha, dunque, il compito primario di recuperare i NEET (not engaged in education, employment or training) compresi tra i 15 e i 29 anni, nell’ottica dell’integrazione sociale e della crescita professionale e di supportare i giovani disoccupati nella ricerca di un lavoro o nei percorsi di inserimento lavorativo.

Indirizzo strategico prioritario del Programma è permettere a ciascun giovane campano, iscritto a Garanzia Giovani, di esprimere al meglio il proprio potenziale, trovando nella sua regione le migliori opportunità di formazione e lavoro.

Uno spazio particolare tra gli interventi sarà destinato al raccordo con la misura nazionale di contrasto alla povertà (ReI) che, attraverso percorsi mirati, contribuirà ad accompagnare i processi di riqualificazione e reinserimento dei giovani NEET.

Il coordinamento del programma sarà di competenza di operatori e organismi pubblici e privati che offrono servizi per il  lavoro e servizi di istruzione e formazione purché risultino autorizzati e accreditati ai sensi delle vigenti normative nazionali e regionali.

Azioni e misure previste per i tirocinanti Garanzia Giovani

I fondi a sostegno delle azioni e misure previste dal PAR saranno molteplici: i NEET potranno scegliere, ad esempio, tra l’attivazione di tirocini formativi o di apprendistati professionalizzanti e accompagnamenti al lavoro, formazione e formazione al lavoro, ecc. Diverse saranno le iniziative a cui potranno accedere anche i ‘non NEET’.

Il nuovo piano ha raccolto la piena soddisfazione dell’Assessore alla Formazione Chiara Marciani: “Il piano prevede una serie di azioni importanti ed innovative, per i giovani della nostra regione, utili a formarli adeguatamente sulla base delle esigenze delle imprese campane”.

Le fa eco l’Assessore al Lavoro Sonia Palmeri “Il provvedimento si inquadra in un rilancio straordinario dell’intera infrastruttura dei servizi per il lavoro che, in sinergia tra attori pubblici e privati, costituiscono l’asse portante di uno sviluppo complessivo delle politiche attive per l’occupazione”.

ARTICOLI CORRELATI