Garanzia Giovani Campania, rifinanziato il programma

News-Sito_Garanzia-Giovani-Campania

La Regione Campania ha dimostrato di tenere ai suoi giovani. Lo ha fatto puntando a quella fascia denominata NEET, rifinanziando, di quasi il doppio dal 2014, il programma di Garanzia Giovani.

A darne notizie la stessa giunta tramite un delibera che prende atto del rifinanziamento del Programma di Garanzia Giovani, che assegna alla Regione Campania circa 221 milioni di euro per l’attuazione delle Misure della Nuova Fase.

 

Garanzia Giovani, requisiti d’ammissione

NEET è l’acronimo di Not in Education, Employment or Training. Con questo termine si indicano tutti quei giovani che non sono impegnati in attività di studio, lavoro o formazione. Secondo studi recenti, i NEET in Italia sono oltre due milioni, ragazzi attualmente fuori dalla scuola e senza alcun impegno lavorativo.

Sono loro i destinatari del programma!

La scelta della Regione Campania è stata quella di continuare a credere nel progetto, vedendo nei giovani campani la voglia di continuare fino al 2020. Infatti, il progetto creato dall’Unione Europea, ha già di base un arco temporale che va dal 2014 al 2020.

In breve, la sua missione è quella di formare giovani NEET per entrare nel mondo del lavoro. Programmi, servizi informativi, percorsi personalizzati, tutte le iniziative sono utili a valorizzare le attitudini e il background formativo di ciascuno dei giovani che decide di aderire al programma.

 

Come aderire a Garanzia Giovani in Campania

Per aderire al progetto, occorre registrarsi sul portale generale di Garanzia Giovani, nella sezione “Aderisci” oppure, in questo caso attraverso il portale regionale della Campania.

Dotazione finanziaria

La dotazione finanziaria campana è passata dai 191milioni del 2014 ai circa 222 milioni per il biennio 2018/2020. La nuova programmazione proporrà un insieme di misure innovative volte alla valorizzazione delle capacità dei giovani N.E.E.T. (cioè giovani che non studiano e non lavorano), nonché all’inserimento occupazionale e allo sviluppo dello spirito imprenditoriale. Uno spazio particolare tra gli interventi sarà dedicato al raccordo con la misura nazionale di contrasto alla povertà (REI), che attraverso percorsi mirati, contribuirà ad accompagnare i processi di riqualificazione e reinserimento dei giovani N.E.E.T.

Vantaggi per le aziende

Per le aziende è molto evidente il vantaggio che non è prettamente economico, perché sono previste sostanziali diminuzioni del costo del lavoro per specifiche tipologie contrattuali, ma anche da punto di vista professionale perché ha la possibilità di inserire e formare giovani che sicuramente daranno valore aggiunto all’attività d’impresa.

Hai bisogno di altre informazioni? Scrivici!

Accetto i termini e condizioni

Il sottoscritto, dopo aver acquisito e dato attenta lettura a in forma scritta a tutte le informazioni previste dall'articolo 13 del REG EU 679/16, barrando la casella qui riportata, esprime il pieno consenso al trattamento dei propri dati personali da parte di Formamentis S.r.l. nella qualità di Titolare del Trattamento dei dati ai fini della gestione ed erogazione dei servizi forniti. A tal fine si renderà necessario estendere il consenso a che i dati personali siano comunicati a professionisti esterni per le finalità amministrative, gestionali, organizzative, contabili, fiscali e del lavoro.

ARTICOLI CORRELATI