Curriculum vitae personalizzato: modelli e creatività

agenzia del lavoro news

La preparazione del curriculum vitae è sempre un momento molto controverso. Le aziende ricevono centinaia di cv per le offerte di lavoro che richiedono e fare in modo che il proprio venga notato non è sempre facile.

Esistono due possibili situazioni: avere esattamente i requisiti giusti per la tipologia di lavoro per la quale ci si candida oppure impegnarsi a scrivere un curriculum vitae che attiri l’attenzione.
Nel primo caso, occorrerà semplicemente mettere in evidenza la propria esperienza in un determinato ambito perché l’ufficio risorse umane vi ritenga idonei e vi contatti per un colloquio, nel secondo caso sarebbe opportuno elaborare un cv personalizzato.

Non sempre personalizzare il curriculum vitae è la scelta migliore, il cv creativo è sicuramente di forte impatto, ma in alcune situazioni potrebbe rivelarsi penalizzante.

Prima di valutare insieme pro e contro di un un cv creativo e personalizzato, vediamo insieme alcuni modelli di curriculum vitae che un candidato potrebbe preparare.

 

I 5 modelli di curriculum personalizzabili

Il curriculum vitae rappresenta lo strumento migliore per presentarci a chi ancora non ci conosce dal punto di vista professionale.
Un’azienda che deve selezionare personale riceverà il vostro cv e la vostra lettera motivazionale e da questi elementi dovrà effettuare una scelta: contattarvi per un colloquio conoscitivo o scartare il vostro profilo. Ecco perché è estremamente importante scrivere un curriculum vitae efficace, che faccia emergere la professionalità del candidato già dalle prime battute.

Ecco, di seguito alcuni suggerimenti sui diversi modelli di curriculum vitae che ciascuno può utilizzare e personalizzare come ritiene opportuno.

 

CV europeo

Il classico e standard modello Europass. Come abbiamo visto nella Guida CV dedicata, in questo caso, non occorre fantasia e creatività, ma solo consultare una buona guida cv e compilare passo dopo passo tutti i campi previsti dal modello. Questo modello ha il vantaggio di essere immediatamente riconoscibile dalle aziende e dal reclutatore, il quale saprà esattamente dove andare a cercare le informazioni di cui ha bisogno per valutare il vostro profilo. L’aspetto negativo è la standardizzazione, i curricula sono tutti uguali e ciò che fa la differenza è solo la vostra esperienza e la vostra professionalità.

 

Curriculum infografico

L’infografica è una proiezione delle informazioni classiche contenute in un curriculum in forma grafica e visuale. Questo particolare modello utilizza un linguaggio semplice e immediato ed ha sicuramente un forte impatto visivo, tanto da diventare uno dei modi più originali per realizzare un cv creativo. Sul web si trovano decine di strumenti e siti che consentono di creare l’infografica cv; se, poi, siete grafici, allora saprete sicuramente come renderlo unico e speciale.

 

Web CV

Un modo originale per presentare il proprio cv è racchiuderlo in una pagina web, soprattutto se ci si candida per una professione informatica.

 

Presentazione Power Point interattiva

Se il vostro percorso professionale non è particolarmente lungo e complesso, potreste utilizzare una presentazione in Power Point che aiuterà il selezionatore a scorrere velocemente le vostre esperienze e potrebbe apprezzare l’impegno di aver realizzato una presentazione. La presentazione in Power Point è un modello interattivo di cv creativo con il quale è possibile interagire e nel quale è possibile inserire immagini animate, link a risorse esterne e ogni altro aspetto che si ritiene utile ai fini della selezione.

 

Video CV

Si tratta di una modalità estremamente creativa, ma un po’ rischiosa, soprattutto se non si è dotati di buone doti comunicative e ci si sta candidando per posizioni che non richiedono particolari abilità oratorie.

Qualunque sia il modello di cv che si intende realizzare, lo scopo è sempre comunicare il proprio background personale e professionale in maniera convincente e indurre l’azienda a convocarvi per un colloquio ai fini dell’assunzione.

Vediamo ora, invece come scegliere il modello di curriculum vitae che è opportuno preparare e i pro e contro del modello classico e del cv creativo.

 

Curriculum vitae personalizzato, pro e contro

Per capire come fare un curriculum vitae creativo, partiamo dal curriculum vitae classico, quindi dal modello europeo e cerchiamo di capire quando utilizzarlo.

Sicuramente è opportuno utilizzare il modello Europass quando si invia lo stesso cv a più aziende, quando non si ricoprono ruoli aziendali particolarmente creativi e quando occorre comunicare, in ordine cronologico, le proprie esperienze professionali.
Il cv europeo consente di avere un modello ben formattato, adeguato allo scopo, chiaro, sintetico, completo e immediatamente riconoscibile.

Il cv creativo per sua natura è ricco di immagini, contenuti interattivi, diverso, insomma, dal classico curriculum europeo.
Non sempre è una buona idea presentare un cv creativo ad un’azienda.

Lo è certamente se ci si candida per una posizione di grafico professionista o web designer, ma lo è un po’ meno negli altri casi.

Se, ad esempio, immagini, colori e dettagli grafici non forniscono un reale valore aggiunto al cv, ma occupano solo spazio e fogli, distraendo il recruiter, senza, al contempo, valorizzare le reali competenze del candidato allora è opportuno evitare questo modello.

Inoltre, non dobbiamo trascurare il fatto che immagini e grafici rendono il file più pesante da inviare e scomodo da gestire per i software che, ovviamente, non riconoscono i contenuti delle immagini.

Naturalmente questi sono solo consigli, sta poi alla considerazione di ciascuno individuare il modello più adatto di cv a seconda della posizione che si desidera occupare e della professione che si svolge.

Etichette

ARTICOLI CORRELATI