Hotel Management: cos’è e dove studiare per trovare lavoro nel Turismo

lavoro turismo nell’hotel management

L’Hotel management è la capacità di gestire una struttura alberghiera dal punto di vista organizzativo, amministrativo, economico e soprattutto dell’ospitalità.

Com’è noto, il settore turistico-alberghiero riveste una posizione di primaria importanza per il nostro Paese, soprattutto nel sud Italia, dove le prospettive di crescita sono estremamente buone. Il tema turismo, infatti, non solo coinvolge sempre un numero consistente di persone, ma attira l’interesse di investitori italiani ed esteri: banche, grandi gruppi turistici e importanti catene considerano importante, ai fini del loro sviluppo, investire nel settore alberghiero e dunque nell’hotel management.

Con l’aumento degli investimenti in questo settore, aumenta anche l’esigenza di una crescita qualitativa e molti hotel vivono il passaggio da una gestione familiare ad una manageriale. In quest’ottica, è di fondamentale importanza strategica acquisire competenze specifiche nella gestione di un hotel frequentando corsi di formazione mirati per lavorare nel Turismo. L’obiettivo è essere aggiornati e disporre di strumenti che siano in grado di aumentare la competitività della struttura.

 

TROVARE LAVORO NEL TURISMO COME HOTEL O REVENUE MANAGER

Il primo passo per trovare lavoro nel Turismo è quindi affrontare un percorso di formazione nell’hotel management, che racchiude tutte le competenze che un hotel manager (o direttore d’hotel) dovrebbe possedere per consentire alla struttura alberghiera di progredire e aumentare le proprie entrate. In questo modo verrà formata una figura mangeriale in ambito Turismo che svolgerà l’insieme delle attività necessarie da un lato, alla gestione ordinaria della struttura alberghiera e dall’altro, alla sua crescita e sviluppo.

In base agli specifici compiti, le due figure più importanti dell’hotel management sono l’hotel manager e il revenue manager. Questi due ruoli possono anche essere ricoperti dalla stessa persona, molto dipende dalle dimensione dell’hotel e dal tipo di organizzazione aziendale.

La formazione nell’ambito dell’hotel management, infatti, fornisce le competenze per inserirsi immediatamente nel settore e gestire in completa autonomia entrambi gli aspetti che andremo a definire di hotel management e revenue management. Se il vostro desiderio è diventare hotel manager o revenue manager, la prima cosa da fare è acquisire competenze e abilitazioni per potersi candidare alle posizioni aperte.

Per accedere a queste professioni, occorre quindi una formazione medio-alta, che può essere raggiunta attraverso corsi di hotel management che consentono di apprendere competenze teorico pratiche utili a svolgere le attività.

 

CHI È L’HOTEL MANAGER

L’hotel manager è colui che dirige e gestisce l’hotel, è il responsabile dell’organizzazione della struttura e del coordinamento del personale dell’albergo e gestisce le risorse economiche. Si tratta di una risorsa chiave nell’ambito delle attività di hotel management. Il motivo è molto semplice, pensate all’obiettivo primario di una struttura ricettiva, ossia la soddisfazione dei clienti.

Tutte le persone che entrano in contatto con l’albergo sono in grado di decretarne il successo o segnarne il fallimento, attraverso il proprio livello di gradimento e di soddisfazione. Ecco perché i clienti sono il centro di tutte le strategie di hotel management.

Un albergo estremamente completo dal punto di vista strutturale, ma scadente sotto il profilo gestionale e con personale non adeguatamente formato, non ha vita lunga. Tutto questo per dire che che il vero vantaggio competitivo è rappresentato dalle persone e dalla presenza di un hotel manager con funzioni e capacità imprenditoriali che sappia perfettamente come coordinarle.

I COMPITI DI UN HOTEL MANAGER

Senza la pretesa di esaurire in poche righe i compiti di un hotel manager, ma solo per sintetizzare e rendere chiare le competenze che è necessario abbia, abbiamo individuato 5 incombenze che spettano a questa figura:

  1. Definizione delle strategie aziendali in concerto con la proprietà;
  2. Gestione ordinaria della struttura, dalla verifica del budget all’analisi dei risultati sulla base di criteri di efficienza ed efficacia alle attività di comunicazione e marketing alla gestione degli approvvigionamenti;
  3. Adempimenti burocratici e gestione dell’attività amministrativa;
  4. Selezione del personale (se manca un HR Manager all’interno della struttura) e pianificazione delle attività;
  5. Ricevimento dei clienti e gestione problemi (se manca il Guest Relation Manager).

Nella sua attività di hotel management, questa figura può collaborare con i vari reparti dell’albergo, può nominare un Assistente e un Vice Direttore, ma anche questo dipende dalle dimensioni dell’hotel.
Per poter svolgere le sue mansioni, è necessario che l’hotel manager abbia una buona conoscenza delle lingue, spirito di iniziativa e capacità organizzative, oltre ad una sana dose di intraprendenza e leadership.
Ultimo aspetto, ma non meno importante, l’hotel manager è l’interfaccia dell’hotel, dunque è necessario che stile e personalità siano perfettamente in linea con la filosofia della struttura che rappresenta.

 

COS’È IL REVENUE MANAGEMENT

Il revenue management è l’insieme delle attività che mirano ad una ottimizzazione delle tariffe alberghiere per raggiungere la massimizzazione dell’occupazione e l’aumento del fatturato dell’hotel. Deriva da revenue, che significa guadagni, e management, tradotto con il termine gestione, ma è molto più di una mera gestione delle entrate economiche.
Il revenue management consiste innanzitutto nell’impostare una strategia che coinvolga tre elementi fondamentali: il pricing, non volto necessariamente al ribasso, il marketing, evidenziando i punti di forza della struttura alberghiera, e la distribuzione, sfruttando i canali giusti in base al target di riferimento.

 

I COMPITI DI UN REVENUE MANAGER

Il revenue manager è colui che si occupa dell’elaborazione della strategia per raggiungere il massimo ricavo per l’hotel in ogni periodo dell’anno.
Come abbiamo già detto, la figura del revenue manager, in piccole realtà spesso coincide con quella dell’hotel manager. La formazione di hotel management, in effetti, comprende entrambe le discipline.

I compiti di un revenue manager sono tanti, ma abbiamo provato, anche in questo caso, ad elencare 5 tra le incombenze più significative:

  1. Analisi. Il revenue manager deve innanzitutto analizzare i costi dell’albergo e delle tariffe esistenti (se la struttura era già in attività al momento dell’assunzione del revenue manager), deve individuare i punti di forza e di debolezza della struttura (analisi SWOT), studiare i competitor e definire il target di riferimento;
  2. Elaborare una strategia di marketing sulla base dell’analisi svolta;
  3. Collaborare con l’Ufficio Risorse Umane a selezionare e individuare operatori e collaboratori specializzati, che poi contribuirà a formare;
  4. Gestire la distribuzione e canali di vendita del prodotto, che nel caso del revenue manager è rappresentato dalle camere e dai servizi dell’hotel;
  5. Gestione dei clienti e raccolta dei dati.

Naturalmente tutti i dati raccolti andranno analizzati nuovamente per verificare se i risultati attesi sono stati raggiunti e per rielaborare una nuova strategia da implementare.

Etichette

ARTICOLI CORRELATI