Guida alle qualifiche professionali Istat

News-Sito_qualifiche_istat

A partite dal 2011 è stata introdotta la qualifica professionale Istat, un modo per unire tutte le professioni esistenti nel mercato del lavoro di oggi. Tramite la qualifica professionale e il raggruppamento di tutte le professioni si può anche stilare annualmente, quali sono i migliori corsi per qualifiche professionali e quali sono le professioni più ricercate. Vediamo cosa sono nello specifico queste qualifiche e come ottenerle.

 

A cosa serve la qualifica professionale

Secondo il database dell’Istat le professioni sono organizzare a seconda di categorie che le distinguono e che le accomunano. Esiste anche un corso di formazione per qualifiche professionali che prevede, alla fine, un attestato di qualifica professionale. Ogni corso varia a seconda del sistema regionale delle qualifiche. Si tratta di un titolo professionale spendibile per un futuro colloquio di lavoro o sul proprio curriculum. La qualifica viene usata per comunicare, diffondere e scambiare dati statistici e amministrativi sulle professioni.

 

L’Atlante delle professioni

Esistono dei canali con cui collabora la redazione della qualifica delle professioni, come l’Atlante delle professioni Isfol. Si tratta di un atlante di lavoro che si occupa di descrivere tutti i contenuti dell’attività lavorativa attraverso le attività, che una determinata azienda o professione si occupa. L’Atlante delle professioni è nato grazie alla classifica sopra citata dell’Istat, ed è connesso con il codice ATECO. Tecnicamente l’atlante  è composto da 23 settori più il settore “Area Comune” che raccoglie tutte le attività come il marketing, la comunicazione e pr, amministrazione e HR. Il codice Ateco, ha unito per la prima volta il mondo della statistica, il mondo fiscale e quello camerale, usando e creando un’unica classifica per tutte quelle attività economiche.

 

Codice Ateco e Carta Blu

Sempre in linea con la qualifica e classificazione dei lavori troviamo la Carta blu e il codice Ateco. Quest’ultimo è nato nel 2007 e si occupa di classificare tutte quelle attività economiche lavorative. In poche parole per Codice Ateco intendiamo un codice che tutte le attività devono fornire per dar modo agli enti competenti di formulare una classificazione semestrale o annuale delle professioni.

Mentre, se parliamo di Carta blu intendiamo il semplice Permesso di Soggiorno per stranieri che vivono in un paese dell’Unione Europea, ed hanno le qualifiche necessarie per poter lavorare e firmare un contratto di lavoro. Per in questo articolo che parla di qualifiche professionali per la classificazione di professioni, parliamo anche di Carta Blu? Perchè grazie all’esistenza di questa carta blu, ogni cittadino straniero che vive da almeno un anno all’interno dell’UE, viene classificato e rientra nella classifica Istat.

Etichette

ARTICOLI CORRELATI