Chi è e cosa fa il Sistemista Hardware e Software

News-Sito_sistemista_hardware

Come evidente dai trend del mercato del lavoro degli ultimi anni, i profili professionali legati al settore informatico sono sempre molto richiesti. Per questo motivo, molti giovani si stanno orientando verso percorsi di studio e di carriera come sistemisti, programmatori, sviluppatori.

Chi è il Sistemista Hardware e Software

In informatica, si parla di sistemista per indicare un tecnico specializzato che si occupa dell’installazione, configurazione, gestione (comprese le attività di manutenzione e aggiornamento) di uno o più sottosistemi di un sistema informatico.

Il ruolo del sistemista di rete è quello di gestire e monitorare hardware e software del sistema e fare in modo che essi funzionino in maniera ottimale. Le principali attività di installazione e manutenzione avvengono su PC e stampanti, periferiche audio e video, telefonia Voip, device mobili, server, schede di rete, dischi fissi, router, connessioni internet e intranet, database, programmi informatici, sistemi di posta elettronica. A tutti gli effetti, quindi, questa figura svolge il ruolo di amministratore di sistema informatico.

Il sistemista deve avere un’approfondita conoscenza di tutti i sistemi operativi e di tutti gli applicativi informatici. Il system administrator può doversi occupare di molteplici attività, anche strettamente pratiche e manuali, quali montare una nuova scheda RAM, sostituire un hard disk danneggiato, collegare i computer ad una rete LAN (Local Area Network) o WAN (Wide Area Network), configurare nuovi account e postazioni di lavoro, installare un nuovo software.

Cosa fa il Sistemista Hardware e Software

Il sistemista si occupa, principalmente, della manutenzione ordinaria dei sistemi informatici: controlla le performance, monitorandone l’efficacia, svolge test di routine per verificarne la corretta funzionalità e sistematicamente procede con l’aggiornare i programmi obsoleti. È periodicamente impiegato in attività di backup e predispone piani di recupero dati per le situazioni di emergenza (disaster recovery).

Come spesso accade nelle aziende più grandi e strutturate, il sistemista svolge anche mansioni di “help desk”, sia da remoto che in sede, e gestisce la manutenzione straordinaria: è la prima figura che viene contattata qualora si verifichi un errore nei sistemi informatici. La rapidità dell’intervento diviene un elemento importantissimo.

Un’ulteriore attività che è chiamato a fare riguarda tutte i processi e le problematiche che concernono la privacy e la sicurezza informatica. Anche in questo caso, la sua è una figura fondamentale e la tempestività delle sue azioni può fare la differenza su un eventuale furto o dispersione dei dati di un cliente.

Questa figura lavora con realtà che fanno affidamento su sistemi informatici spesso anche di grande complessità: imprese e uffici di ogni tipo, banche, enti pubblici, data center. Non è raro che molte offerte di lavoro per sistemista informatico vengano da aziende che gestiscono i sistemi informativi per conto di aziende e organizzazioni clienti e offrono servizi di outsourcing informatico.

Come diventare Sistemista Hardware e Software

È opportuno per chi intende diventare sistemista, scegliere dei percorsi di studi adeguati, quali quelli in istituti tecnici informatici e percorsi universitari ad indirizzo informatico o di ingegneria informatica. Competenze trasversali necessarie sono, senza dubbio, una spiccata capacità di problem solving e resistenza allo stress.

Se sei interessato a lavorare nel settore o stai cercando nuove opportunità, consulta le offerte di lavoro nel settore informatica e telecomunicazioni attualmente attive sulla nostra bacheca lavoro. Invia il tuo CV e sarai presto ricontattato per un colloquio!

Etichette

ARTICOLI CORRELATI