Storie di FMTS: sognare di restare in Italia e vincere

News_storie

Ottava puntata di Storie di Formamentis. Abbiamo aperto le porte del nostro mondo a tutti voi, per farci conoscere, parlando di giovani che ci hanno scelto per ampliare il bagaglio culturale, come Gaetano che oggi lavora come chef a Parigi. Abbiamo parlato delle aziende e della formazione continua. Abbiamo raccontato storie di donne e mamme, di rivincite e storia di successi personali e professionali.

In questa ottava puntata parliamo di Marta Verolla. Donna che ha sfidato le correnti di un destino difficile: la valigia sempre pronta accanto alla porta che, per il momento resta lì, perchè lei ha creduto nelle sue possibilità ed è riuscita a realizzare il sogno di rimanere nella sua terra.

Un annuncio di lavoro da non perdere: la storia di Marta Verolla

Da sei anni è nella squadra di Formamentis: colonna portante dell’area gestione, Marta ha deciso di raccontarci la sua storia, per essere da esempio, per stimolare le menti ed aiutare, anche con semplici parole, chi ha bisogno di credere che ogni tanto i sogni s’avverano.

E’ iniziato tutto come iniziano le cose belle: per caso. Ho incontrato Formamentis dopo una lunga esperienza nel campo della formazione. Sei anni fa ero “a piede libero” ed alla ricerca di nuove possibilità nel mio territorio dove volevo fortemente rimanere. Quella valigia fatta si sogni e partenze era sempre lì pronta, ma nel mio cuore non avrei mai voluto chiuderla. Volevo rimanere in Italia, nel mio mondo, a casa mia, e così è stato.

Dopo una pregressa esperienza nel mondo della formazione, Marta ha deciso di cambiare azienda, mettendosi in gioco, tentando ogni possibilità. Un giorno, all’improvviso, un annuncio di lavoro che non si è lasciata sfuggire, la chiamata e il colloquio sono stati immediati, e la sua valigia di sogni e speranza è rimasta a prendere polvere dietro l’uscio di casa.

“Siamo interessati al suo cv, fissiamo un colloquio?” Il resto è storia, è gioia, amicizia ed esperienze nuove. E’ successo tutto forse in cinque minuti, ma adesso posso raccontare la storia di sei anni di vita all’interno del mio ufficio Gestione. Ho iniziato a occuparmi di formazione più di 10 anni fa, mi occupavo principalmente della gestione finanziaria, di fondi pubblici. Quando sono entrata nel mondo Formamentis ho avuto la possibilità di conoscere la realtà dei fondi interprofessionali, strumenti importanti per la crescita delle aziende italiane.

Per restare in Italia servono impegno e costanza

Come tutte le cose belle, c’è bisogno di impegno e sacrificio per mantenerle tali. C’è bisogno di impegno, costanza e forza di volontà. Soft skills esemplari per far parte di un team e lavorare come tale.

Ho vissuto la “vita” di Formamentis quasi dalla sua nascita, ho visto e gioito per le gioie e per i successi. Quando ho messo piede nel mio ufficio, eravamo in pochi, tanto da riuscire a sederci tutti attorno ad un tavolo. Non può esserci soddisfazione più grande del sapere che un po’ di tutto questo successo è anche merito mio e delle persone che come me hanno fortemente creduto che una squadra che lavora unita può fare tutto ed arrivare ovunque.

Ma le sfide per Marta non finiscono, sono quotidiane, ogni giorno è un giorno nuovo, è una sfida nel lavoro e per sè stessa.

Oggi, dopo aver tanto lavorato, inizia per me una nuova sfida che parte dalla voglia di ripartire, di crescere ancora, di conoscere altro. Da qualche mese ho cambiato la mia area professionale, ritorno in qualche modo alle mie origini e alla gestione dei fondi pubblici in un’ottica questa volta nazionale.

Etichette

ARTICOLI CORRELATI