Perché è importante conoscere le lingue più parlate al mondo

Lingue più parlate al mondo

Conoscere le lingue ci permette di comunicare in un mondo globalizzato, ci consente di comprendere nuove culture, nuove tradizioni e costumi e, in ultimo, ma non per importanza, ci apre nuove opportunità di lavoro.

Non sempre, nella vita quotidiana ci rendiamo conto di quanto sia importante conoscere le lingue, ma non appena ci troviamo di fronte a persone di culture diverse, ecco che il nostro bisogno di comunicazione emerge e ci spinge a voler imparare la lingua straniera che in quel momento ci occorre per esprimerci al meglio e comprendere il nostro interlocutore.

La stessa cosa accade nel momento in cui si rende necessario affrontare le sfide che il mondo del lavoro presenta: sia per chi possiede un lavoro, sia per coloro che sono alla ricerca di un’occupazione, la conoscenza delle lingue è un elemento fondamentale per accrescere le proprie opportunità.

Quindi, vediamo insieme perché è così importante conoscere le lingue, scopriamo quali sono le lingue più parlate al mondo e come impararle attraverso gli strumenti che il web ci mette a disposizione.

5 motivi per incentivare lo studio delle lingue

Abbiamo in parte già detto che in un mondo globalizzato, è sempre più evidente la necessità di conoscere almeno un’altra lingua oltre la propria e naturalmente, i motivi possono essere diversi.

Ecco di seguito 3 motivi per cui le lingue straniere sono fondamentali sia dal punto di vista personale, sia dal punto di vista professionale:

  • Conoscere le lingue consente di viaggiare in maniera più consapevole e arricchirsi. Un viaggio è un’opportunità, di vedere nuovi luoghi e paesaggi, ma soprattutto di entrare in contatto con nuove culture e apprendere tradizioni e modi di vivere talvolta molto diversi dai nostri. Parlare la lingua delle persone che vivono nei posti che vsi visitano, lingua madre, inglese, francese o spagnolo, significa comunicare con le persone che si incontrano e percepire appieno il loro modo di vivere. Essere curiosi nei confronti di una cultura diversa è, quindi, un ottimo spunto per iniziare ad imparare una lingua straniera, anche per accedere alle versioni originali di film, canzoni, libri e ogni altra cosa che ci affascina di quella cultura.
  • Imparare una lingua straniera apre molte opportunità nel mondo del lavoro. La conoscenza di almeno una lingua straniera è un requisito imprescindibile per trovare lavoro all’estero ma anche in Italia. Che lavoriate in una piccola azienda della vostra città o in una multinazionale, vi verrà sempre richiesta una specifica competenza linguistica.Soprattutto se desiderate lavorare in una multinazionale, probabilmente, sarà sufficiente l’inglese, ma costituirà requisito preferenziale la conoscenza di almeno un’altra lingua: spagnolo, francese o un’altra delle lingue più parlate al mondo, a seconda del settore e dei Pesi con il quale l’azienda intrattiene rapporti commerciali.
  • Per stimolare l’apprendimento e mantenere viva una passione. Imparare una nuova lingua, oltre al piacere e alla musicalità della lingua, rallenta l’invecchiamento del cervello. Da bambini è molto più semplice apprendere una lingua straniera, ma negli anni, questa capacità diminuisce, ecco perché è importante mantenere sempre in allenamento il proprio cervello attraverso le attività cognitive, tra cui, proprio l’apprendimento di una lingua che consente, tra le altre cose di sviluppare il ragionamento e l’intelligenza verbale.

Quali sono le lingue più parlate al mondo?

Esistono circa 7,102 lingue, parlate da oltre sette miliardi di persone.

Secondo uno studio effettuato dal Linguasphere Observatory sulle lingue più parlate al mondo, riportando stime sia sul numero di persone che parlano una lingua specifica come lingua madre o secondaria, sorprendentemente non è l’inglese la lingua più parlata al mondo.

Vediamo le prime 5 posizioni della classifica.

La lingua più parlata nel mondo è il cinese mandarino, parlata da più di 1000 milioni di persone in soli 5 Paesi. Di pari importanza, anche se secondo la classifica è successivo, troviamo l’inglese, anch’esso parlato da circa 1000 milioni di persone sparse in oltre 70 Paesi.
Al terzo posto si classifica l’hindi/urdu parlato da 900 milioni di persone circa, situati in 3 Paesi.
Al quarto posto la lingua spagnola, parlata da oltre 450 milioni di persone in oltre 20 Paesi e al quinto posto, il russo, con 320 milioni di persone in oltre 10 Paesi.

Se parliamo di lingue più conosciute, scopriamo che al secondo posto, troviamo lo spagnolo, mentre all’ultimo posto figura l’arabo.

La classifica delle lingue più studiate al mondo, invece, vede naturalmente l’inglese al primo posto, il francese al secondo e il cinese mandarino al terzo. A seguire, spagnolo e tedesco, nella stessa quarta posizione, con italiano al quinto posto.

L’inglese è e resta la lingua parlata nel maggior numero di paesi del mondo.

Imparare una lingua straniera non significa solo conoscere il linguaggio di una persona che vive in un Paese diverso dal nostro, ma vuol dire soprattutto arricchire il proprio bagaglio culturale.

La loro importanza è innegabile, ma non è sempre semplice imparare una nuova lingua solo tra i banchi di scuola. Vediamo come fare.

Corsi di formazione per imparare una lingua straniera

Esistono diversi modi per imparare una lingua straniera. Supponiamo vogliate imparare lo spagnolo. La prima cosa da fare è iscriversi ad un corso di lingua spagnola. Può trattarsi di un corso di lingua online o in aula, l’importante è che vi fornisca le basi per poter innanzitutto capire se la lingua spagnola (o la lingua di cui avete iniziato il percorso di apprendimento) vi piace e poi per poter agevolmente affrontare la seconda parte, che vi offre una competenza a 360° non solo sullo spagnolo, ma anche dei modi di vivere degli spagnoli e della loro cultura.
Naturalmente, se siete obbligati ad impararlo per motivi professionali, che vi piaccia o meno, dovete studiarlo.

Dunque, dopo aver imparato le regole grammaticali di base, occorre aumentare il proprio vocabolario, quindi, aumentare esponenzialmente il numero di termini che si conosce ed esercitarsi costantemente.

Per poter far fronte a questo secondo momento, il modo migliore, se ne avete la possibilità, è viaggiare. Che l’abbiate imparata a scuola, all’università o tramite un corso di spagnolo online, per poter parlare correttamente e fluentemente una lingua straniera, dovrete soggiornare per un certo periodo (la durata dipende da diversi fattori: disponibilità economica e di tempo, grado di apprendimento personale, ecc.) in uno dei Paesi i cui abitanti parlano lo spagnolo.

Partecipare al programma Erasmus, usufruire di opportunità di lavoro all’estero, insomma, qualunque cosa vi consenta di calarvi completamente nel contesto di riferimento, vi renderà più facile e veloce l’apprendimento dello spagnolo.

Inizialmente potrà essere difficile, ma a poco a poco vi renderete conto di parlare lo spagnolo con estrema facilità.

Se non avete l’opportunità di soggiornare all’estero, allora dovrete esercitare la lingua nel vostro paese attraverso corsi di spagnolo con madrelingua specializzati.

Alcuni istituti rilasciano anche attestati di frequenza e certificazioni linguistiche, qualora ne aveste l’esigenza.

Abbiamo fatto riferimento a come imparare lo spagnolo, ma lo stesso percorso è valido per qualunque altra lingua straniera vogliate apprendere.

ARTICOLI CORRELATI