Sviluppatore siti web e gestionali

News-Sito_sviluppatore

Tra le professioni più richieste dal mercato del lavoro c’è, senza dubbio, quella del web developer, detto anche sviluppatore web o programmatore web. Ma chi è e cosa fa lo sviluppatore web? Quali requisiti occorrono per diventare programmatore?

Chi è e cosa fa lo sviluppatore web

Il web developer è una figura professionale che si occupa di sviluppare applicazioni web, piattaformesiti web dinamici. È colui che crea il sito o l’applicazione web: programma il codice sorgente, crea l’interfaccia utente, implementa sistemi di gestione dei contenuti e sistemi di protezione dei dati, ecc.

Nel caso di una piattaformae-commerce”, ad esempio, lo sviluppatore web progetterà l’architettura e la mappa del sito, collegando tra loro le varie pagine web, configurerà il database, caricherà gli elementi multimediali e non solo!

In buona sostanza, il web developer avrà il compito di assicurarsi che il sito risponda, in tutto e per tutto, alle esigenze del committente. Anche se, va detto, che non sempre le mansioni di uno sviluppatore web rispondono a tutte le attività legate alla creazione di un sito internet.

Il mondo IT, infatti, è in continua evoluzione e va sempre più nella direzione di una specializzazione delle competenze e, di conseguenza, delle professioni. Il lavoro dello sviluppatore è principalmente quello di scrittura del codice e strutturazione del sito web; mentre altri aspetti come la grafica delle pagine web, la redazione dei testi, la creazione dei contenuti multimediali e l’ottimizzazione per i motori di ricerca solitamente spettano a profili quali: Web DesignerWeb Content ManagerCopywriter, SEO Specialist, ecc.

Cosa deve conoscere un web developer

Come detto, lo sviluppatore web deve essere innanzitutto esperto in linguaggi di programmazione web. Tra i più utilizzati vi sono: PHPASPJavascriptNode, Python. Oltre ai linguaggi di scripting, deve conoscere quelli di markup: CSS, XML, HTML.

Deve, inoltre, provvedere alla programmazione di database (ad esempio in SQL); ai protocolli di comunicazione della rete; alla configurazione dei server web; alla sicurezza informatica; alla progettazione dell’esperienza e dell’interfaccia utente.

Come diventare sviluppatore web: hard & soft skills necessarie

Diventare sviluppatore web non è affatto semplice. Solitamente per lavorare come Web Developer è necessario conseguire una Laurea in Informatica o in Ingegneria Informatica ma questa non è l’unica strada. Esistono, infatti, numerosi corsi di formazione per Web Developer ed è possibile conseguire certificazioni che attestino la conoscenza dei linguaggi di programmazione, piattaforme web e metodologie di sviluppo.

È importante sottolineare, però, come la formazione di uno sviluppatore web non si esaurisca mai: in un mondo in continua evoluzione (come quello informatico), l’aggiornamento professionale è indispensabile per essere sempre sul pezzo!

Inutile dire che la padronanza della lingua inglese rappresenta elemento imprescindibile per chi volesse intraprendere questa professione. Non meno importanti delle competenze tecniche sono quelle trasversali, le cosiddette soft skills.

Caratteristiche fondamentali che un buon web developer deve necessariamente possedere sono: ordine mentale e metodo operativo; pazienza; attitudine al problem solving; flessibilità, capacità di lavorare in team; attitudine allo studio e all’approfondimento continuo.

Sbocchi lavorativi del web developer

Le possibilità occupazionali di un programmatore web sono estremamente varie: dalle start-up composte da poche risorse fino alle multinazionali con migliaia di dipendenti, passando per le agenzie web.

Inoltre, uno sviluppatore web può lavorare come dipendente o come freelance, ovvero collaboratore esterno a progetti web innovativi, con la possibilità di svolgere il proprio lavoro da remoto (senza essere fisicamente in sede).

Perché diventare programmatore web

Il web developer è, senza dubbio, una delle figure più ricercate dalle aziende e dal mercato. La prospettiva di crescita è altrettanto rosea se consideriamo che la diffusione del digitale non conosce sosta. Allo stesso tempo, la complessità della professione rende la figura dello sviluppatore sempre più rara e ricercata.

La richiesta è, dunque, molto alta, come alta è in media la retribuzione. Lo stipendio di un programmatore, infatti, è commisurato alle competenze specialistiche richieste per svolgere la mansione e aumenta di pari passo col crescere dell’esperienza.

Infine, come detto, la flessibilità di questa professione rappresenta un’ulteriore buona ragione per intraprendere la carriera di programmatore web. Il lavoro da remoto, infatti, permette un sano bilanciamento fra tempi di vita e tempi di lavoro.