Master UniSa Imprenditorialità e Innovazione: intervista al prof. Parente

Intervista_Roberto_Parente

È stato indetto all’Università di Salerno il primo percorso di formazione superiore in Italia per imprenditori dell’innovazione: il master di secondo livello inImprenditorialità e Innovazione“, promosso dal Dipartimento di Scienze Aziendali – Management &Innovation Systems e progettato dal Lisa-Lab (Laboratorio Imprenditorialità Innovativa e Spin off accademici).

Al master possono accedere soggetti in possesso di laurea magistrale, laurea specialistica, laurea di vecchio ordinamento e, soprattutto, piccole e medie imprese. L’obiettivo è appunto fondere il concetto di imprenditorialità con quello dell’innovazione, specialmente per le piccole medie imprese, in un mondo lavorativo sempre più in evoluzione e all’avanguardia, dove il concetto di brand diventa fondamentale per la vendita di un determinato prodotto.

Abbiamo ascoltato il Presidente del Consiglio didattico, nonché fautore del progetto, Roberto Parente, per capire gli obiettivi del master e a chi si rivolge.

 

In cosa consisterà il master Imprenditorialità e Innovazione?

L’unicità del master – spiega Roberto Parente – risiede nel puntare a offrire competenze multidisciplinari per trasformare una buona idea in un business competitivo, in un’impresa di successo. In Italia la maggioranza dei master analoghi guarda all’innovazione nelle grandi imprese, il nostro obiettivo è quello di puntare alla crescita delle piccole e medie imprese, in modo da poter aver competenze maggiori per competere in un mercato dinamico e in continua evoluzione. Il master ha l’obiettivo di aiutare le imprese del territorio facendo riferimento all’innovazione nel prodotto che vendono e, specialmente, su come lo vendono.

Quali temi si affronteranno durante il master?

Il master prevede due fasi, una teorica l’altra pratica, con esperienze nelle tante aziende partner dell’iniziativa. Puntiamo allo sviluppo delle nuove imprese grazie all’addestramento di professionalità che si affianchino alle strutture in emersione, acceleratori, incubatori, venture capital, startup. Il campo di azione è talmente ampio che abbiamo deciso di aprire il master a tutti i percorsi di laurea magistrale – ha aggiunto Roberto Parente – Tra le competenze che alleneremo: competenze tecnologiche, sviluppo dei modelli di business, strategie di aggregazione delle risorse umane e di presentazione dei progetti, approfondimento dei campi in cui si decide di operare, capacità di creare link tra istituzioni, enti di ricerca e imprese.

 

COME PARTECIPARE AL MASTER DELL’UNISA

Il master rappresenta un’opportunità per chi vuole lavorare nel settore dell’innovazione, sia per la qualità del programma formativo, sia per le esperienze sul campo che si potranno apprendere.

Tra i partner del master ci sono Vertis sgrAssiteca CrowdNetvalAlan Advantage, Giffoni Innovation Hub,  il Premio Best PracticesMi.To. Technologies, Fondazione EmblemaEbrisCreactivitas.

 

Modalità di selezione

La selezione avverrà sulla base di un colloquio orale con i singoli candidati, finalizzato ad approfondire esperienze pregresse e motivazioni. Il bando di concorso e la relativa domanda di partecipazione sono reperibili sull’Albo Ufficiale dell’Università degli Studi di Salerno.

 

Borse di studio

Sono previste borse di studio parziali messe a disposizione dal LISA Lab e dagli Sponsor. Inoltre, sono previste 5 borse di studio totali erogate dall’INPS. Il termine ultimo per presentare domanda è il 26 Gennaio 2018 ore 12.00, mentre il colloquio orale si terrà il 2 Febbraio 2018 ore 14.30, con probabile inizio a metà febbraio.

 

Durata

Il Master avrà una durata annuale con chiusura entro Dicembre 2018.

 

Quota d’iscrizione

Il costo di partecipazione è di € 4.500,00 da versarsi in quattro rate.

Etichette

ARTICOLI CORRELATI